Digital lifestyle, cultura tecnologica, tendenza hi-tech: MacReport è il magazine che ti accompagna nel mondo dell'elettronica di consumo.

Eizo Color Edge, la perfezione del colore.

Creativi, professionisti della grafica, appassionati di video e fotografi hanno una cosa in comune: il monitor con cui operano deve offrire la massima fedeltà cromatica. Non hanno bisogno di colori ‘sparati’ o brillanti, devono essere ‘giusti’, fedeli all’originale e rappresentare perfettamente ciò che sarà il prodotto finale. Qui entrano in gioco i monitor Eizo della linea Color Edge, più di 10 prodotti che, pur con caratteristiche diverse e differente posizionamento sul mercato, hanno tutti la stessa finalità: fornire ad appassionati e professionisti uno strumento affidabile e di alta qualità tecnica con cui gestire i propri lavori creativi.

I monitor Color Edge vanno da 23,8’’ a 31’’, con risoluzioni da Full HD (1920 x 1080 pixel) a 4K (4096 x 2160 pixel); rispetto a un monitor tradizionale, il primo vantaggio di un Color Edge Eizo è lo spazio cromatico esteso (gamut) che può arrivare fino al 99% dello spazio colore Adobe RGB. Ciò significa che i Color Edge possono riprodurre sfumature cromatiche che, pur esistendo nel file sorgente (foto, video…), gli altri monitor non sono in grado di mostrare. Per chi lavora nel mondo della grafica, dell’immagine e del video, questo non è solo un vantaggio competitivo ma una vera e propria necessità.

Per soddisfare le esigenze di appassionati e professionisti, i monitor Eizo della serie Color Edge offrono poi un vero e proprio arsenale tecnologico: troviamo così un software dedicato per la calibrazione, la profilazione e il controllo qualità (ColorNavigator), il sensore integrato per l’autocalibrazione nella serie CG (quella dedicata ai professionisti), la funzione Digital Uniformity Equilizer che garantisce, pixel per pixel, l’uniformità luminosa e quindi colori omogenei su tutta la superficie del monitor, la tecnologia True Black Display (serie CG) per la gestione dei livelli del nero e LUT (Look Up Table) a 3D per la calibrazione del punto di bianco, della luminosità e del gamma. A tutto ciò si uniscono caratteristiche che ne facilitano e rendono appagante l’utilizzo, come il piedistallo ergonomico, il trattamento antiriflesso e una ricca dotazione di ingressi per soddisfare tutte le esigenze.

pubblicato
7 Maggio 2019

aggiornato
1 giorno fa