Digital lifestyle, cultura tecnologica, tendenza hi-tech: MacReport è il magazine che ti accompagna nel mondo dell'elettronica di consumo.

Fitbit Versa 3: lo smartwatch che ci tiene a te

Il produttore lo definisce smartwatch per benessere e forma fisica, riassumendone perfettamente l’essenza: Versa 3 non è la classica “fitness band” con limitata ampiezza di funzioni, ma uno smartwatch in tutto e per tutto, sia pur con un animo decisamente sportivo. Lo si nota dal design, semplice e curato al tempo stesso, dalla possibilità di ricevere notifiche e interagire con l’assistente vocale Google o Alexa, dai centinaia di quadranti tra cui scegliere fino alle sveglie intelligenti e al display always on che non compromette un’autonomia che supera i 6 giorni di utilizzo al polso.

 

Come dicevamo, però, Versa 3 è uno sportivo, gli piace la vita attiva: per questo ha il GPS integrato, così da non essere vincolato a quello dello smartphone, è resistente all’acqua fino a 50 metri e, grazie alle modalità Smart Track, tiene traccia di più di 20 modalità di allenamento diverse, con riproduzione di statistiche in tempo reale.

 

Non manca la rilevazione continua del battito cardiaco, delle tendenze del battito tramite PurePulse 2.0, il monitoraggio del sonno, delle fasi e l’assegnazione di un punteggio per comprendere meglio la qualità del riposo, il tutto all’interno di una registrazione continua dell’attività dell’intera giornata, comprendente i passi, le calorie, i piani saliti e le distanze percorse. Da segnalare, infine, che tramite Versa3 è possibile scaricare centinaia di app per l’allenamento, ma anche per le notizie e l’intrattenimento. Proprio perché, come detto in apertura, Versa3 è uno smartwatch completo, in tutto e per tutto. 

pubblicato
5 Ottobre 2020

aggiornato
7 giorni fa